+

ISCRIVITI ALLA
NOSTRA NEWSLETTER

Home > Dettaglio articolo
06 apr 2020

Cooperativa Eta Beta + Bologna

Intervista a Joan Crous Ramio.

Joan Crous artista spagnolo, cresce in catalogna e successivamente si trasferisce in Italia dove lavora ormai da 26 anni, da quando la sua famiglia fonda la realtà, sempre più grande e strutturata qual’è la Cooperativa Sociale Eta Beta.
Ad oggi conta 30 dipendenti, l'80% delle quali sono persone reinserite in società, obbiettivo cardine di Joan e di sua moglie, la psicologa Giovanna Bubbico, che si occupa degli aspetti assistenziali.
"Siamo una cooperativa onlus di tipo misto A e B che nasce nel 1992, sotto forma di Associazione tra artisti impegnati nella ricerca e nella sperimentazione di materiali, con un’attenzione particolare al sociale."- ci spiega.

Quella di Eta Beta è una missione multipla: da un lato si lavora per regalare una nuova vita, dall'altro vi è una continua ricerca in ambito enogastronomico. Lo ritroviamo nei prodotti serviti nell'affascinante Bar ricavato dall'antica stalla che conserva l'architettura originale con soffitti a volta, colonne e mangiatoie, e nel Ristorante dove si svolgono: corsi di formazione, cene a 4 mani che vedono coinvolti chef stellati di varie nazionalità, e dove si può assistere ad interessanti incontri che trattano il tema dell'alimentazione in chiave terapeutica ed emotiva.

"La nostra è una cucina naturale"- ci dice “Ci piace parlare di km monastico, perchè quello che viene servito proviene dal nostro spazio, che definiamo anche monastero per la sua essenza spirituale.” All'interno delle mura della onlus troviamo gli orti, nei quali crescono i legumi e i cereali che vengono serviti direttamente in tavola. In loco avviene anche la trasformazione di alcune materie prime, che divengono gustose marmellate, creme ed essenze.
Joan ci spiega infatti come stiano lavorando anche alla produzione e all’estrazione a freddo di oli,   utilizzati per la creazione di acque profumate.
"Stiamo sviluppando una delle innovazioni più attuali nel settore dell'alta ristorazione, la creazione di una carta delle acque. Era essenziale trovare una realtà che ci fornisse un ottima base per questo progetto, sia dal punto di vista del sapore che dei valori trasmessi."

L'eticità che Acqua Alma promuove è di fatto la stessa che regge la cooperativa di Joan, che vuole diminuire l'inquinamento prodotto dal trasporto, logica che si lega anche all' impiego di materie prime locali.
Il suo occhio artistico lo porta inoltre a reinventare l'estetica delle bottiglie in vetro messe a disposizione dal brand che troviamo personalizzate con un’elegante satinatura.

Si può dire che Eta Beta racchiuda in sè tante storie, e che tutto all'intero di questo spazio, racconta gli avvenimenti che l'hanno fatto nascere e crescere, dagli arredi creati con le risorse della cooperativa alle persone che la abitano.
Uno splendido esempio di realtà sostenibile.

CONTATTACI

Ci piace informarti, condividere e rispondere alle tue domande.
In questa pagina trovi numeri e contatti utili per avere informazioni sugli impianti e per contattarci sui Social Media.