Acqua microfiltrata ristoranti. Acqua Alma a “il Baleno”.
  • RISTORANTE “IL BALENO IDEA DI MARE” TORINO

    Intervista a Marco Alberto Peroglio

24 Giugno 2020

La passione per il cibo nasce presto per Federico Sandano classe ’77 che si avvicina al mondo dell’ Ho.Re.Ca passando per il commerciale, e Marco Peroglio classe ’84, che invece studia giurisprudenza e la sera serve in diversi locali del capoluogo piemontese.

Uniti dall’interesse comune aprono Il Ballatoio, un bistrot dal sapore parigino, nel cuore di Torino. E’ qui che ampliano la loro esperienza e dopo essersi imbattuti in un giovane chef svedese, aprono un secondo locale, Il Baleno Idea di Mare.

 

Il menù risente degli gli influssi nordici, “Sperimentiamo accostamenti nuovi partendo dalla cucina e dal pescato italiano. Troviamo il pesce un alimento versatile e nutriente, ma volevamo distinguerci dagli altri”- ci tengono a precisare “ La cucina svedese è suggestiva nella presentazione e legata alla tradizione, ed è esattamente l’esperienza che vorremmo regalare.”

 

L’ ambiente in cui si viene accolti entrando al Baleno è raccolto e ricercato, un elegante gioco di luci e ombre rispecchia l’atmosfera che Federico e Marco volevano dare al locale, scegliendo i giusti arredi e selezionando i piatti. Qui hanno scelto di adottare un modello di drinking experience sicuro e sostenibile: Acqua Alma per acqua microfiltrata nei ristoranti, bar e locali di tutto il mondo.

 

“La sala è curata ma sono le persone a fare il ristorante ” . Lo capiamo dalla scelta del personale giovane come loro, ma preparato.

I due chef, uno di nazionalità svedese e uno italiano, hanno solo 29 e 31 anni, ma dal talento promettente, tanto da affidargli la gestione dell’intera cucina.

 

La Svezia è anche sinonimo di eticità e rispetto per l’ambiente, valori che Federico e Marco abbracciano, come Acqua Alma nella produzione sostenibile e sicura di erogatori di acqua filtrata alla spina, rispettando l’alta qualità dell’acqua stessa e di tutte le sue proprietà del gusto. 

“Diamo il nostro contributo evitando gli sprechi. Lavoriamo con cibi sempre freschi e il personale ne gestisce la fornitura evitando accumulo di prodotto e conservandolo al meglio. La nostra visione non poteva sicuramente includere la plastica, installare Acqua Alma è stato per noi essenziale – raccontano. – Abbiamo un impianto pronto e funzionante in ogni momento, con la tranquillità e la sicurezza di bere acqua buona e controllata”.

Oggi più che mai, la storia di successo del ristorante il “Baleno Idea di mare” continua a far ispirare, nel periodo di incertezza generale vissuto da tutti i business della ristorazione e del settore alberghiero. 

Con le saracinesche abbassate come mantenere il contatto coi propri clienti? Se lo sono chiesti molti ristoratori; chi ha scelto il servizio d’asporto, chi il delivery a domicilio, come Federico Sandano, hanno trovato soluzioni che hanno richiesto una buona dose di progettazione. 

 

“I guadagni non sono molti e tante sono le difficoltà”, ha riassunto Sandano. Taglio agli sprechi e al contenimento dei costi, la strategia adottata. Lo chef punta sulla qualità̀ degli ingredienti per dare “più̀ gusto al gusto estetico”. “La quarantena ci ha improvvisato tutti cuochi, pizzaioli e pasticceri – fa notare Sandano. – Abbiamo imparato a non sprecare nulla di quello che c’è in frigorifero e un ingrediente non utilizzato ci ha ispirato per un nuova ricetta”. 

 

Rimettersi in gioco, per uno stile di vita sostenibile. Il talento e l’esperienza degli chef contribuiscono a infondere fiducia in se stessi e nelle proprie capacità; perché, in fondo, “andrà tutto bene” se ci innoviamo e rinnoviamo. 

 

Chi sceglie Il Baleno, sposa un’anima fish & green, mai scontata

 

 

 

Acqua Alma si impegna a supportare bar, ristoranti e hotel, studiando erogatori di acqua e impianti di refrigerazione all’avanguardia che permettono di servire acqua potabile filtrata in sicurezza e nel totale rispetto delle norme igieniche.

Acqua di rete trattata (bene)!